I sistemi delle sospensioni delle ruote nelle moto svolgono sostanzialmente due compiti: devono reagire alle minime irregolarità del fondo stradale e ai sobbalzi, evitando qualsiasi rischio di fondo corsa. Questo vale in particolare quando la moto è a pieno carico con pilota ed equipaggiamento. Qui viene utilizzato circa un terzo della corsa totale della sospensione. Il sistema ammortizzante deve reagire dando più sostegno quando il pilota accelera vigorosamente, anche quando si guida su sterrati o fondi stradali connessi. Anche se la corsa utile è sfruttata quasi completamente, l'elemento della sospensione non dovrebbe bloccarsi. Questo tipo di funzionamento descrive una curva progressiva di ammortizzazione.
Le moto BMW dotate di elemento ammortizzatore pneumatico progressivo WAD soddisfano questo requisito mediante l'uso di molle avvolte progressivamente e di un ammortizzatore collegato diagonalmente sul Paralever. Il precarico della molla è regolato comodamente mediante una manopola in base a pilota, passeggero e peso del bagaglio. La regolazione è continua e avviene idraulicamente.
L’ammortizzatore posteriore WAD è dotato di un sistema la cui resistenza aumenta nella fase di compressione, cioè all'aumentare del carico. Consente anche di adattare con precisione la curva di ammortizzazione al tipo di veicolo e al suo impiego, sia nella fase di estensione che in quella di compressione. La compressione può essere aumentata di oltre il 100% mentre l'estensione del 50%.
Questo sistema di ammortizzazione brevettato BMW si differenzia dai sistemi tradizionali in termini di funzioni. Parallelamente al pistone principale del sistema di ammortizzazione, un pistone ausiliario all'interno dello stelo del pistone alesato, fornisce un'azione aggiuntiva. La sospensione WAD e le sospensioni senza ammortizzazione progressiva consentono ai piloti di adeguare al proprio stile di guida le caratteristiche di risposta sia su strada che in fuoristrada.
+ Leggi di più

Altra tecnologia nel dettaglio