R 90 CAFÉ RACER.

Un'anima nordica e la sua moto speciale "made in Alaska".

Il look: classico.

Subito a prima vista appare chiaro con quanto amore è stata costruita questa moto. A partire dalla sola livrea: il verde pastello ricorda il verde della classica bici da corsa Bianchi "Celeste". Il bianco crema rispetta i requisiti con un tocco di eleganza e Perry Cowles è il responsabile delle rifiniture marroni del marchio, un ex decoratore d'insegne, proprietario ora di un negozio, Perry's Rod and Custom, e considerato un'istituzione dell'aerografo. E oltretutto si trova in Alaska.
Un'attenzione per il dettaglio e la qualità sono presenti anche nella borsa attrezzi personalizzata. Si adatta perfettamente al telaio ed è in perfetta armonia con la pelle e il design della sella. Una vera passione in continuo divenire, perché da quando sono state scattate queste foto la moto è stata modificata tante volte nei vari dettagli. Anche dove tutto era già perfetto. La sella e anche lo specchietto retrovisore si abbinano meglio alla pelle delle manopole manubrio con delle piccole modifiche al materiale. E il carburatore standard Bing 32 è stato sostituito con un Dell'Orto 38. Ma perché tutto questo entusiasmo?
+ Leggi di più

Giornate senza fine.

Giornate senza fine.

Alaska: il 49° stato americano. Uno dei suoi soprannomi: "L'ultima frontiera". Dopo un'occhiata al mappamondo capisci il perché: la Siberia inizia a ovest dell'Alaska. A est c'è lo Yukon canadese. Spostandosi un po' più a nord, l'Oceano Artico congelerà le dita dei tuoi piedi. L'Alaska è anche conosciuta come la terra del sole di mezzanotte. Qui, durante la breve stagione estiva, ci sono quattro mesi di sola luce. E quindi una visuale perfetta delle ampie strade. In realtà condizioni ideali per andare in moto. Ma l'Alaska ha anche un lato oscuro.

+ Leggi di più

Lunghe notti.

Lunghe notti.

A contrappasso della sola luce durante il periodo estivo, gli inverni in Alaska sembrano senza fine, caratterizzati dal buio pesto e di solito terribilmente freddi. Ancora una volta, in realtà, condizioni ideali per andare in moto. A patto di avere degli amici che la pensano allo stesso modo, la possibilità di avere un'officina, strumenti adatti e ovviamente la passione per la customizzazione. Il risultato di un inverno come questo è quindi speciale come la durata delle notti. Oppure semplicemente bello come l'indimenticabile BMW R 90 Café Racer di Erik.

+ Leggi di più

La passione non ha età.

Nella sua vita fuori dall'officina, Erik gestisce la sua agenzia di assicurazioni e prodotti finanziari. Ha iniziato con la customizzazione quando ancora andava a scuola. E ora una Café Racer?
"Dopotutto il settore è caratterizzato da moto nere e ribelli. Ma volevo un look pulito e raffinato di una vecchia café racer. Sono troppo giovane per avere una carenatura e troppo vecchio per avere una race replica. Sono sempre stato un appassionato ciclista e pilota, cosa visibile anche dalle modifiche. Per esempio il cockpit minimalista e sporgente".
La sua passione sembrerebbe essere sconfinata. Quindi Erik, che dopotutto è padre e marito, dove trova il tempo per tutto questo? Risposta semplice: non rimanendo tutto il tempo sdraiato sul divano davanti al TV. E rimangono sempre alcune ore libere quando i bambini sono a letto o nei week-end. Dopotutto Erik costruisce anche i suoi mezzi in modo tale che i figli poi potranno guidarli. Non perde neanche un secondo nella vendita. Soprattutto quando vede quanto si divertono i suoi figli appena gli viene dato il permesso di aiutare il loro padre in officina. Oddio, aiutare? Almeno si divertono insieme e ciò non provoca danni a nessun progetto.
Erik cerca anche di impartire alcune lezioni ai suoi figli in officina: responsabilità, sicurezza, creatività, soddisfazione, dedizione e passione. Tutti consigli che saranno utili quando saranno più grandi. Se vuoi saperne di più su Erik e i suoi amici nel profondo nord, visita la sua pagina Facebook.
+ Leggi di più
Vai alla pagina facebook
«
Volevo un look pulito e raffinato di una vecchia café racer. Sono troppo giovane per avere una carenatura e troppo vecchio per avere una race replica.
»

Erik Christensen

Di seguito alcuni suggerimenti di Erik.

1. Costruisci la moto due volte. Una volta prima che venga verniciata. Ho commesso questo errore di costruirla e basta solo una volta e ho dovuto rifarlo per soddisfare le mie aspettative.
2. Non avere fretta. Sviluppa un'idea precisa prima di iniziare. Un assemblaggio deludente è spesso il risultato di decisioni titubanti.
3. Non ascoltare le opinioni degli altri. Fai solo ciò che ritieni giusto. Dopotutto alla fine sarai tu a guidare e amare la moto.
4. Quando senti il tuo stomaco borbottare, assicurati di avere tutto ciò che serve per assemblare la tua moto: caffè, birra e pizza.
5. Non sacrificare mai i tuoi bambini o il tuo matrimonio per una moto. Quando sarai vecchio, difficilmente la moto si prenderà cura di te.
+ Leggi di più
Altre storie che potrebbero interessarti.
Moto adatte.
spinner