75 anni e neanche minimamente tranquilla.

Una vecchia BMW R 12 in viaggio dalla Francia alla Mongolia. E ritorno.

Che progetto ambizioso: 23.000 chilometri dalla Francia alla Mongolia e ritorno. In sella a una BMW R 12 con un sidecar che ha 75 anni. Ha viaggiato nelle regioni più remote e inospitali del mondo. Spesso a temperature estremamente rigide. Ma dopo molti mesi su strada, Eric Dumas è di ritorno. Si è ripreso e pronto a partire ancora. Lo abbiamo incontrato per questa intervista.

Quanti paesi e in quali paesi sei passato?
Italia, Slovenia, Serbia, Romania, Moldavia, Ucraina, Russia, Mongolia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca e Germania. Un totale di 13 paesi e siamo passati in Russia due volte.

Di tutti i paesi in cui sei passato qual è il tuo preferito e perché?
Mongolia. Ma forse solo perché è sempre stato il mio sogno andarci. La Mongolia è il luogo perfetto se cerchi un vero cambio di paesaggio. La sua cultura è straordinaria e così sono anche i suoi spazi aperti e disabitati. Si arriva persino a immaginare che gli esseri umani non esistono. Ci sono poche strade e alcune sono quasi impraticabili. Non ci sono nemmeno cartelli stradali o segnali GPS. Abbiamo dovuto trovare la strada con la bussola e usare la posizione del sole come guida. Questo è quello che definisco avventura.

+ Leggi di più

Come hai imparato a prenderti cura di questa fantastica R 12?
I vantaggi di guidare la stessa moto per così tanti anni è che inizi a conoscere assolutamente ogni sua parte. L'ho smontata completamente, revisionata e rimontato tutto sulla R 12 prima di ogni singolo viaggio. Quindi so esattamente dove va ogni pezzo. Ma avevo qualche conoscenza di motori precedente. Sono stato un meccanico dell'aeronautica francese per 15 anni.

Perché questa R 12 è una moto così speciale per te?
Ho comprato questa moto nel 1977. Al tempo avevo 20 anni. Da allora ho comprato e venduto tante moto. Ma per qualche ragione ho sempre tenuto questa. Nel 1987 ho iniziato a scoprire molti luoghi meravigliosi in sella alla R 12. Senza di lei non sarei mai riuscito a visitare quei luoghi allo stesso modo. E non avrei mai incontrato così tante persone straordinarie. Questa vecchia BMW è un ottimo modo per iniziare la conversazione.

+ Leggi di più
Che tipo di manutenzione hai dovuto fare sulla R 12 per mantenerla in funzione?
Quando si guida una moto così vecchia, bisogna sempre stare in guardia. Ovviamente bisogna guidarla nel modo più rilassato possibile. Bisogna controllare anche le valvole, lo sterzo, gli pneumatici e l'olio. Ci vogliono quindi mezz'ora/un'ora al giorno
Come ha gestito la moto tutto il peso extra e le cattive condizioni delle strade? Sappiamo tutti che questo tipo di moto è quasi priva di sospensioni. Ce ne sono un pochino sull'anteriore, ma niente di più. Ogni colpo viene assorbito dal piantone dello sterzo e dalle ruote. Ho spesso pensato che la moto stesse per andare in pezzi da un momento all'altro. Ma non è mai successo. È semplicemente una moto fantastica.
+ Leggi di più

Molte strade sono pericolose. Hai avuto qualche incidente?
Guidare nell'Europa dell'Est, in Mongolia e in Russia è stato molto duro. Ma a parte la rottura di una ruota a causa di una grossa buca, la moto si è comportata molto bene. Come al solito.

Com'è stato raggiungere il Lago Baikal e poi guidare sul ghiaccio? È stato come un sogno. Dopo tutti quei mesi e anni di pianificazione, è stato un momento molto emozionante. Stavo quasi per piangere. Sbarcare su questa immensa distesa di ghiaccio è stato completamente surreale. Al contempo era proprio come me lo immaginavo nei miei sogni.

+ Leggi di più
Dove ti porterà la tua prossima avventura e chi ti accompagnerà?
Abbiamo già programmato un viaggio in Scozia per il 2015 in sella alla mia R 12 con mio figlio minore. Mi piacerebbe anche fare un viaggio in Canada dove vive attualmente mio figlio maggiore Rodolphe, e poi spingersi fino all'Alaska. E perché non durante l'inverno?
+ Leggi di più

All'avanguardia già molti anni fa: la BMW R 12.

All'avanguardia già molti anni fa: la BMW R 12.

La R 12 che Eric ha usato per il suo viaggio era una moto rivoluzionaria ai tempi. Fu presentata nel 1935 e fu la prima moto BMW con forcella anteriore telescopica ad ammortizzazione idraulica. Un'innovazione assoluta nel design motociclistico. Questo comportò un significativo miglioramento in termini di comfort e guidabilità rispetto al precedente braccio oscillante a balestra. Fu prodotta in più di 36.000 esemplari. Alcuni di questi esemplari erano dotati di sidecar per l'esercito tedesco. L'R 12 è stato il modello più venduto della BMW nell'anteguerra.

+ Leggi di più
Altre storie che potrebbero interessarti.
Moto adatte.