The Pure&Crafted Signature Bike.

Rolf Reick e la sua "Pure&Crafted R5 Sprint Bike".

Per anni il progettista industriale laureato e direttore di una scuola per il design di prodotto e la multimedialità di Mannheim, Rolf Reick detto Mr. Krautmotors, è stata la personalità vivace della scena custom e in un progetto congiunto con la sua più giovane 'Pure & Crafted BMW R5 Sprint Bike' ha costruito un gioiello senza tempo.

Less is more

Il designer ha applicato il motto "less is more" non solo alla sua filosofia professionale, ma anche quando modifica principalmente le moto più vecchie. Quando si parla di customizzazione tutti sanno che non si tratta solo di trasformare della zavorra industriale superflua in una moto, per essere per esempio in grado di scegliere la distanza del furlong da soli durante la drag race o per gareggiare tanto veloce quanto la tua café preferita, ma c'è dell'altro.

Si inizia con l'estetica del motore, la cui eleganza individuale in un telaio agile può occupare la scena centrale, per continuare con l'omogenea eleganza delle parti montate e termina con le soluzioni tecniche che possono scatenare consensi o dissensi in coloro che conoscono l'argomento. Ah dimenticavo: dovrebbe essere anche guidabile. Un principio semplice sull'equilibrio, ma uno che non tutti raggiungono. Tuttavia questa moto riceve il nostro consenso.

+ Leggi di più

A prima vista, la moto sembra sia stata spedita nel tempo utilizzando un condensatore di flusso durante il tratto finale della sua ultima Drag-Race nel 1966 e sia finita dritta nel suo parcheggio nei giorni del BMW Motorrad a Garmisch-Partenkirchen. Tutte le mode di modificazione del periodo intermedio sembra siano passate subito rispetto a questo veicolo puristico, ecco perché la cooperazione ha sfornato una "Pure & Crafted Signature Bike" estremamente adatta: pura e artigianale e ancora sulla base di una 'Old Heritage'.

+ Leggi di più
«
L'arte di lasciare le cose alle spalle non è difficile, deve solo essere fatta correttamente.
»

Rolf Reick

Un telaio basso con passo lungo, manubrio a M, serbatoio R51/3, sella Denfeld, ruote posteriori M & H-Racemaster-Dragster senza profilo e non una traccia di fronzoli creano una silhouette senza tempo. Le forcelle anteriori non verniciate e il rivestimento Gfk montato strettamente sulla moto con il logo Pure&Crafted dipinto da Christian 'Chiko' Rupcic sono tra le cose che saltano subito agli occhi di questa moto insieme al telaio.
Dirk Scheffer di "Edelweiß Motorsport" di Essen ha regolato perfettamente il motore boxer bicilindrico da 1.100 cc a oltre 100 bhp con gli ingredienti più moderni. Nel farlo ha costruito una pezzo da competizione molto moderno, appena tradito dalla protezione esterna del propulsore. Solo il carburatore Dell'orto da 40 mm con pompa di accelerazione e condotti di aspirazione aperti indicano un aumento nell'aspirazione della miscela di gas rispetto a un motore standard.
+ Leggi di più

Una preferenza per i telai in acciaio vecchi.

Quelli che conoscono Rolf Reick sarebbero rimasti perplessi se fosse stato usato un telaio tradizionale con ammortizzatori. Dopotutto è stato lui ad aver introdotto la sua personale categoria "StarrWars" dove solo i veicoli senza sospensione posteriore gareggiavano l'uno contro l'altro, oltre alla sua propensione per i vecchi telai rigidi non solo al Glemseck 101 Sprints, produce anche ogni genere di T-shirt e adesivo con il disegno "Starr-Sinn" con il marchio "Krautmotors".
+ Leggi di più

Dopo aver acquistato la moto base, una leggendaria BMW R5 del 1937 dall'ex-editore di "Bikers News" Michael Ahlsdorf, ha iniziato a smontarla tutta insieme ai suoi compagni della "Mannheim plant", prima di riassemblarla in poche settimane come una moto sprint con solo le parti essenziali. La BMW R5 è stata a lungo un modello rivoluzionario. Sin dalla sua introduzione nel mercato nel 1936, i suoi nuovi sviluppi tecnici hanno caratterizzato la costruzione dei veicoli alla Bayerische Motoren Werke negli anni '50.

+ Leggi di più

La 24 bhp, 500 cc ha vinto molte gare e questo le ha permesso di diventare un vero oggetto da collezionisti, soprattutto in considerazione del fatto che ne sono state prodotte solo 2.652 esemplari. Il modello di 80 anni fa è considerato un'icona tra le moto BMW per gli esperti, una delle ragioni per cui Edgar Heinrich e Ola Stenegärd, insieme ai gemelli svedesi e agli esperti di customizzazione dei chopper Benna e Ronna Norén di "Unique Custom Cycles", hanno costruito la moto BMW 5R Hommage recentemente presentata al Concorso d'Eleganza.

+ Leggi di più
«
Tutte le mie moto sono fatte per l'uso su strada e per essere poi immatricolate, perché alla fine voglio anche guidarle.
»

Rolf Reick

In estate è di nuovo l'ora: dal 12 al 13 agosto si svolge il Pure&Crafted Festival.

Altro sul Pure&Crafted Festival
Altre storie che potrebbero interessarti.
Moto adatte.
spinner