La pista: una palcoscenico per la notorietà.

Deluxe R nineT modificata.

I customizzatori hanno iniziato a prepararsi per questo giorno mesi fa, lavorando nelle loro officine di notte per essere pronti in tempo per il Glemseck 101. Presenteranno le migliori moto custom all'Essenza Sprint. Le opere d'arte a due ruote coniugano performance e design e incarnano la vera essenza di una moto. Le regole sono abbastanza semplici: due ruote, due cilindri, un massimo di 1200 cc. Ma l'implementazione è un'arte in sé.

Un mormorio attraversa la folla quando le 16 moto custom per l'Essenza Sprint vengono presentate al pubblico del Glemseck 101. La moltitudine di sorprese visive avrebbe potuto riempire un intero libro illustrato. Mani sapienti hanno liberato moto roadster, cruiser e naked dai loro allestimenti di serie e le hanno trasformate in mezzi visionari unici. Perché i creatori dello Sprint chiedono a produttori e importatori di moto di creare l'essenza di una moto e di presentarla non solo allo sprint del Glemseck 101, ma anche all'Intermot di Colonia.

Oltre alle creazioni di BMW Motorrad, Ducati, Harley-Davidson, Kawasaki, Moto Guzzi, Suzuki, Triumph e Yamaha, cinque talentuosi customizzatori dimostreranno anche cosa è più importante per loro e qual è l'essenza di una moto.
Tra loro ci sono Diamond Atelier di Monaco di Baviera, VTR Customs dalla Svizzera e Urban Motor da Berlino. La gamma di moto va dalle café racer puriste o radicali, alle superbike heritage per finire con le due ruote minimaliste che non raggiungono nemmeno i 100 kg. "La categoria è un'enorme sorpresa. Tutti i modelli sono molto diversi; dalle moto di serie profondamente modificate a veicoli completamente nuovi realizzati con pezzi artigianali, c'è di tutto", afferma Christian Pingitzer, Responsabile Vendite e Marketing per Heritage e Customizzazione di BMW Motorrad.
+ Leggi di più

Un Fistfighter da Taiwan.

Un Fistfighter da Taiwan.

Winston Yeh accarezza delicatamente il serbatoio nero del Bavarian Fistfighter. Poi incrocia le braccia orgogliosamente sul petto e sorride ai fotografi che sono posizionati di fronte alle moto Essenza. Il talentuoso designer industriale è arrivato apposta da Taiwan per presentare il suo capolavoro al Glemseck 101. Le gare di accelerazione non sono la specialità di Winston, che ha fondato il famoso negozio custom Rough Craft, anche se la R nineT custom può assolutamente farcela. "Non sono un corridore. Anche se forse a Taiwan abbiamo il maggior numero di moto e scooter per metro quadro, sono solo per recarsi al lavoro, non per gareggiare. Ma sono molto contento di essere qui. Mi piace la fantastica atmosfera che si respira qui al Glemseck 101".

+ Leggi di più

Winston non ha usato nessun colore sul suo Bavarian Fistfighter. L'occhio doveva cadere sulle parti sofisticate che sono state specificamente realizzate per questa moto e per creare un tutt'uno armonico. Il riferimento ai modelli classici di BMW Motorrad è facile da distinguere, riflesso nel serbatoio arrotondato, nella seduta disegnata come una sella tradizionale di gomma o nelle corone a forma di fiocco di neve. Winston non ha modificato il motore della moto di serie e ha sapientemente nascosto l'elettronica. "Doveva sembrare semplice, anche se è esattamente il contrario", afferma ridendo. Poi si prepara alla gara. Il suo obiettivo per la gara Essenza Sprint è chiaro: vuole fare punti con il suo design.

+ Leggi di più
«
Ogni pezzo del Bavarian Fistfighter ha il suo significato e contribuisce a un tutt'uno armonico. Doveva sembrare semplice, anche se è esattamente il contrario.
»

Winston Yeh

La firma di Jeff Wright.

La firma di Jeff Wright.

Una coppia americana si mescola tra la folla entusiasta nel paddock di fronte al "furlong" (rettilineo pari a circa 200 m). Il campione di CCM, Nate Kern, esamina la scena dalla sella della sua moto, che come lui ha fatto il lungo viaggio dagli Stati Uniti al Glemseck 101. La R nineT custom che guida oggi nasce dalle mani di Jeff Wright. Si è fatto un nome in tutto il mondo grazie al suo leggendario negozio di moto custom Church of Choppers. Dato che Jeff non può essere al Glemseck di persona, Nate prende il controllo di questa moto leggera. Quando Jeff si è messo a lavorare sull'originale R nineT, voleva rimuovere tutto quanto era superfluo. Quindi ha subito tolto tutta l'elettronica e ha sostituito il moderno impianto d'iniezione con il buon vecchio sistema a carburatore.

+ Leggi di più

Jeff Wright ha scelto un telaio lucido anodizzato e una sella monoposto elegantemente lavorata per la moto custom. Sorprendentemente il serbatoio non riporta i colori americani, ma sotto il sole pomeridiano risplende di nero, rosso e oro, i colori della bandiera tedesca. Un tributo all'amicizia intercontinentale. Ha cambiato solo il motore. "Ciò che ha creato Jeff è spettacolare", afferma Christian Pingitzer. "Ovviamente la scelta dell'iniezione è la migliore quando si tratta di performance pura. Ma la moto è stupenda, leggera, veloce e ha un sound infernale". Nate Kern può gestire i carburatori e porta la Church of Choppers in testa sul furlong. Ma la seconda manche è anche l'ultima.

+ Leggi di più

Diamond Atelier numero quattro.

Diamond Atelier numero quattro.

Tom Konecny e Pablo Steigleder di Monaco di Baviera forse non si sarebbero immaginati che, tre anni dopo aver fondato il Diamond Atelier, sarebbero saliti sul ring a battersi con i grandi big dell'industria motociclistica. Diamond Atelier è una delle cinque officine custom private che sono state nominate all'Essenza Sprint e che ora presentano i loro magnifici capolavori. I due giovani hanno mandato in gara la DA#4, la quarta creazione della loro officina.

+ Leggi di più

La R nineT custom è il risultato di una cooperazione con il marchio specializzato nel basket K1X: la collezione autunno/inverno del marchio ha fornito l'ispirazione per il design. Aggressive, ribassate e puriste: queste sono le caratteristiche della nuova generazione di café racer che costruiranno Tom e Pablo. Gli elementi salienti sono la presa d'aria attraverso il serbatoio realizzato a mano ed elettronica di lusso ridisegnata. I loghi sono realizzati in argento e sono stati accessoriati con veri diamanti in puro stile Diamond Atelier. In sella c'è l'ex pilota professionista e collaudatore di GRIP, Jens Kuck.

+ Leggi di più

Il toro Goodwood 12.

Il toro Goodwood 12.

Amelie Mooseder si china verso il serbatoio della sua racer e le schiocca un bacio. "È stato incredibile guidare questa moto. Guardatela, questo design e il codino fatto a mano. Per me questa è l'essenza di una moto". Il fatto che Amelie abbia perso contro Carl Fogarty nello sprint per un posto nelle semifinali è solo un dettaglio. La R 1200 R Goodwood 12 ha dimostrato chiaramente le sue performance. "Il nostro boxer è tecnicamente ben equipaggiato per le brevi accelerazioni, con molta coppia e una cambiata veloce", afferma Daniel Weidmann dalla moto creata da VTR Customs.

+ Leggi di più

Il team svizzero ha costruito la racer completamente nella sua officina. Hanno realizzato le parti della carena con alluminio sottile forgiato a mano e spazzolato, con grandi alette di raffreddamento. "Volevamo ottenere il look di un toro d'assalto. Spalle importanti, vita stretta". Il prossimo incontro del toro sarà all'Intermot, quando i modelli Essenza gareggeranno tra loro ancora una volta e saranno decisi il vincitore finale della gara e del progetto di design.

+ Leggi di più
Altre storie che potrebbero interessarti.
Moto adatte.