Cavalieri in moto.

Sul campo di battaglia con il pilota XR Robert Nacke.

La distrazione perfetta.

Combattono, duellano con le spade e gridano: i cavalieri muniti di armatura completa si scambiano colpi duri sull'elmo nel combattimento medioevale, uno sport storico full-contact. Nonostante le armature, nessuno esce illeso dal combattimento. Uno sport duro per un ragazzo duro: Robert Nacke, IT project manager e pilota appassionato di una S 1000 XR. Per il trentasettenne Nacke, entrambe gli sport scelti sono la distrazione perfetta dal suo lavoro. "Sia che stia guidando la mia moto o impegnato in un combattimento medioevale, l'obiettivo è lo stesso. Divertirsi con gli amici e godersi al massimo la vita", afferma Nacke parlando dei suoi hobby.
+ Leggi di più

Stile Re Artù.

Stile Re Artù.

Il combattimento medioevale sta acquisendo popolarità e non solo tra gli uomini. Sempre più donne impavide partecipano all'azione e combattono per la gloria e l'onore sul campo. Due squadre uguali formate da 5, 10, 16 o 21 combattenti si confrontano nell'arena. In puro stile Re Artù, i cavalieri indossano armature di protezione moderne. Proprio come i pezzi di una tuta in pelle da moto, tutti i pezzi dell'armatura devono combaciare perfettamente per assicurare agilità nella battaglia nonostante il loro peso. Un'armatura completa costa 6.000 euro.

+ Leggi di più

Un combattimento con regole chiare.

Un combattimento con regole chiare.

Le armi non sono incluse in quel prezzo. E ci sono molte armi: i cavalieri moderni possono usare spade, asce, pugnali e mazze. Le regole stabilite da un'associazione medioevale indicano quali armi possono essere usate. Ferire seriamente un altro combattente con un coltello o un pugnale non è consentito. Inoltre tutte le armi sono spuntate. "Durante i giochi non si deve morire", afferma Nacke con un sorriso. "Armi come un martello da guerra, che ha una punta all'estremità e che era stata inventata per penetrare un'armatura, non sono permesse". Ridendo Nacke aggiunge: "Ma ci è permesso utilizzarlo per aprire le lattine".

+ Leggi di più

Andare in moto. Allenarsi. Combattere.

Andare in moto. Allenarsi. Combattere.

Non c'è nulla di strano per i motociclisti con moto potenti come la S 1000 XR NEL godersi una certa dose di adrenalina e nella sensazione di libertà assoluta. Ma il combattimento medioevale porta le cose a un livello completamente nuovo. È uno sport che richiede molta potenza fisica. Per vincere devi eliminare i tuoi avversari sferrando colpi e calci pesanti, afferrare gli avversari e placcarli. Ciò significa che i combattenti medioevali devono avere energia, forza e resistenza. Oltre a guidare regolarmente la sua XR, Nacke si allena anche con il CrossFit per acquisire la forza necessaria per sferrare pugni, calci e brandire le armi.

+ Leggi di più
«
Sia che stia guidando la mia moto o impegnato in un combattimento medioevale, l'obiettivo è lo stesso. Divertirsi con gli amici e godersi al massimo la vita.
»

Robert Nacke

Nemici amici.

Chiunque abbia mai assistito a una gara di combattimento medioevale sa quanto fisico è questo sport. Pugni, calci e strette alla gola sono la norma durante queste battaglie brute. I respiri pesanti e i lamenti dei combattenti in difficoltà riempiono l'aria e il rumore del metallo contro altro metallo è forte. "L'adrenalina scorre forte nelle vene perché stai sempre dando tutto te stesso". "Ma qui non ci sono nemici. Dopo la battaglia ci riuniamo e andiamo a bere qualcosa insieme". Il combattimento medioevale è uno spettacolo emozionante per gli spettatori. E se vuoi partecipare puoi unirti al clan. Chissà, forse un membro del tuo moto club o un collega insospettabile potrebbe regolarmente calarsi nel ruolo di un cavaliere del XV secolo. Comunque, Robert Nacke è assolutamente il simpatico collega dell'IT e il cavaliere su una moto.
+ Leggi di più
Altre storie che potrebbero interessarti.

Overview Modelli

Scopri tutta la gamma BMW Motorrad e trova la tua moto.

Scopri di più