PREPARARE UN EVENTO DI SUCCESSO.

Tutti gli ingredienti per condividere con il mondo l’International GS Trophy.

L'int. GS Trophy è uno degli esercizi logistici più grandi e complicati che si possano immaginare. Parliamo con il team che lavora instancabilmente dietro le quinte di questo progetto per realizzarlo - e il produttore cinematografico in loco, che ha il compito di condividere tutti i punti salienti con il resto del mondo. 

Il bellissimo paesaggio della steppa Mongola. 

Less is more.

Punta il tuo GS nella direzione in cui vuoi andare e guida, guida, guida.

Less is more.

I partecipanti vivranno con impazienza l'eccitante avventura che li attende, ma per l''orga team', l'inizio ufficiale di questo evento segnerà la fine di una massiccia sfida logistica di 18 mesi, come spiega qui Mathias Horn project manager. 

+ Leggi di più
«
C'è una piccola squadra che fa cose davvero grandi per mettere l'Int. GS Trophy on the road.
»

Mathias Horn

Pieno di promesse orientali.

Pieno di promesse orientali.

"Per noi, questo viaggio è iniziato nel lontano ottobre 2016, quando abbiamo pensato alla Mongolia come destinazione potenziale. Una volta presa la decisione, siamo partiti il ​​giorno dopo. "

Con ogni GS Trophy, l'eccitazione e il fascino crescono, così come l'aspettativa della comunità GS di trovare altri posti mozzafiato per i partecipanti della competizione. Non ci è voluto molto tempo per Mathias e la sua collega Julia Kerner per decidere che quella remota nazione nella natura dell'Asia centrale, senza sbocco sul mare, sarebbe stata la destinazione perfetta per le finali internazionali. 

+ Leggi di più

Nuovi orizzonti esilaranti.

Incontra i locals delle zone e scopri come vivono. 

Nuovi orizzonti esilaranti.

"È senza dubbio un paese di estremi - estremi di temperature, paesaggi e sentieri da percorrere - che lo rende un luogo perfetto per ospitare le finali internazionali", dice Julia. "Immagina un posto che è quattro volte più grande della Germania, ma con una popolazione di appena 3 milioni – di cui la metà di loro vive nella capitale. Una volta che lasci Ulan Bator, ti si apre un meraviglioso senso di libertà e infinite opportunità di esplorazione."

+ Leggi di più

Nomadi estremi.

È giusto dire che la Mongolia non sia piena di turisti, quindi i nostri partecipanti non soggiorneranno in hotel di lusso ma faranno buon uso delle loro attrezzature da campeggio Marmot di alta qualità e - molto probabilmente - sperimentando l'interno di una "yurta" o due. Il cibo sarà locale, interessante e a base di carne. Diciamo solo che la Mongolia non è il posto migliore per i vegetariani ... 

+ Leggi di più

Non sei mai lontano dalla potente presenza di Gengis Khan

Non è mai abbastanza.

Immagina di avere il mondo per te ed è così che ci si sente ad esplorare la Mongolia con GS.

Non è mai abbastanza.

Avendo già trascorso oltre un mese sperimentando diverse aree della Mongolia nel corso di diverse visite, Mathias crede che le sfide logistiche, le lunghe distanze e la possibilità di climi rigidi renderanno questo ultimo Int. GS Trophy diverso da qualsiasi altro.

"Sicuramente la logistica sarà impegnativa e molto diversa dalle precedenti finali internazionali in Tailandia di due anni fa", dice. "Il percorso che faremo è un segreto accuratamente custodito, ma immaginiamo paesaggi mozzafiato, ampi spazi aperti, grandi distanze, punti salienti speciali che nessuno si aspetterà e un cambio di campo ogni notte. I mongoli sono noti per il loro stile di vita nomade, quindi stiamo entrando proprio nello spirito della nazione." 

+ Leggi di più

Tom e il suo team.

Tom Moran durante la finale del Trophy 2016

Tom e il suo team.

Tom Moran è il ragazzo incaricato di portare l'Int. GS Trophy all’attenzione delle migliaia di fan che seguono la competizione in tutto il mondo. Il suo team cinematografico ha creato alcuni momenti salienti emozionanti e memorabili dell'edizione 2016 in Tailandia e il suo piano è quello di spingersi oltre i confini della Mongolia.

"Quest'anno saremo in totale 11 membri dell'equipaggio", dice. "Ci sono io, più altri quattro operatori di telecamere, piloti di droni, assistenti, un editor, un data wrangler e un assistente di produzione che mi toglieranno un enorme carico dalla schiena!" 

+ Leggi di più

Tutto può succedere.

Le lunghe giornate in sella in aggiunta alle prove speciali saranno fisicamente impegnative e anche il meteo potrebbe giocare il suo ruolo. C'è ancora probabilità che nevichi a Giugno e anche se farà caldo durante il giorno, le notti possono essere fredde. È un buon lavoro, i piloti del GS Trophy sono equipaggiati per ogni evenienza perché la Mongolia è un luogo pieno di sorprese: dai suoi paesaggi, al suo clima, alle sue persone. Tutto può succedere, e probabilmente così sarà. Le moto stanno arrivando, i marescialli sono pronti e il team organizzativo
attende di dare il benvenuto a tutti i partecipanti. Fatti sotto! 

+ Leggi di più

Azione indimenticabile.

Tom pronto a presentare l'Int. GS Trophy al mondo.

Azione indimenticabile.

Tom descrive il precedente Int. Il GS Trophy in Tailandia come una delle migliori esperienze della sua vita, in cui ha visto ogni concorrente portato al limite delle sue capacità e resistenza su sentieri incredibilmente impegnativi tra paesaggi indimenticabili. L'intensa competizione, il sostegno e il cameratismo di cui è stato testimone sono stati catturati alla telecamera da un team dedicato che è stato scelto con cura per condividere gli stessi valori dei partecipanti. 

+ Leggi di più

Privilegiato.

Tom Moran con Kurt Yaeger durante le precedenti finali internazionali.

Privilegiato.

Avere la responsabilità di produrre i punti salienti del trofeo per tutti quelli che lo seguono in tutto il mondo, è un gradito premio per Tom e il suo equipaggio, che non vedono l'ora di affrontare le sfide ad alta pressione che ci attendono.

"Le produzioni di film di successo dipendono completamente dal lavoro di squadra. Da solo, non ottieni nulla, quindi vedere come ognuno dei membri dell'equipaggio ha messo la testa bassa e ha tirato fuori tutto il possibile per produrre filmati così incredibili è stata una delle esperienze più emozionanti e toccanti della mia carriera professionale". 

+ Leggi di più

Alta tecnologia, alta sicurezza.

Quando Tom ha iniziato a lavorare come produttore e operatore tv 25 anni fa, i sistemi di telecamere erano grandi, pesanti e costosi, ma al giorno d'oggi, è proprio l'opposto. Molti nuovi sistemi e dispositivi sono entrati nel mercato - anche negli ultimi due anni - così i partecipanti avranno l’occasione di approcciarsi anche loro agli ultimi sistemi di bordo, droni e gimbal, utilizzati per catturare quei momenti indimenticabili del Trophy.

Mantenere l'equipaggio al sicuro, mentre i suoi operatori altamente qualificati sono al centro dell'azione, sono le priorità per Tom, che ha scelto una squadra che può raggiungere i massimi livelli, guidare in sicurezza tra i concorrenti rimanendo al 100% concentrati, affrontando le lunghe distanze previste.

+ Leggi di più

Impegno al 100%.

Tom prende la sua medicina per mantenersi in forma e concentrato durante l'Int. 2016 GS Trophy.

Impegno al 100%.

"Per noi motociclisti in sella, si tratta di non perdere la concentrazione. In Mongolia le giornate saranno davvero lunghe e se perdi la concentrazione per una frazione di secondo, potresti davvero avere conseguenze disastrose per te, la moto e l'attrezzatura. Ci prenderemo il nostro tempo e ci assicureremo di avere la possibilità di esplorare ancora più postazioni strategiche e di catturare scene con le persone del posto e nomadi mongoli, così da poter trasmettere il vero aspetto di questo fantastico paese". 

+ Leggi di più

Essere lì è già un privilegio in sé.

"Mi sento completamente privilegiato e onestamente grato di poter vivere questa avventura e dare vita a questo evento che tutti gli appassionati seguono da tutto il mondo. Sono grato che ci sia stata data la possibilità da parte di BMW Motorrad di partecipare a tutto questo".  

+ Leggi di più
Altre storie che potrebbero interessarti.